L’AGENDA RITROVATA per commemorare il venticinquesimo della morte di Paolo Borsellino


L’AGENDA RITROVATA
per commemorare il venticinquesimo della morte di Paolo Borsellino


La ciclostaffetta è partita il 25 giugno 2017 da Milano
e arriverà a Palermo il 18 luglio 2017.


PROLOGO
17/6 IVREA – NOVARA 74 km
18/6 NOVARA – BOLLATE 46 km

CICLOSTAFFETTA
25/6 BOLLATE – MILANO PIAZZA DUOMO (partenza) – LODI 60 km
26/6 LODI – PARMA 105 km
27/6 PARMA – BOLOGNA 100 km
28/6 BOLOGNA – RIMINI 116 km
29/6 RIMINI – JESI 130 km
30/6 JESI – PERUGIA 115 km
1/7 PERUGIA – GROSSETO 142 km
2/7 GROSSETO – CIVITAVECCHIA 117 km
3/7 CIVITAVECCHIA – ROMA 77 km
4/7 RIPOSO
5/7 ROMA – SESSA AURUNCA (CE) 96 km
6/7 SESSA AURUNCA (CE) – NAPOLI 70 km
7/7 NAPOLI – EBOLI 80 km
8/7 EBOLI – POTENZA 83 km
9/7 POTENZA – BARI 129 km
10/7 BARI – SCANZANO JONICO 120 km
11/7 SCANZANO JONICO – ROSSANO CALABRO 102 km
12/7 ROSSANO CALABRO – FIUME FREDDO 99 km
13/7 FIUME FREDDO – PIZZO CALABRO 129 km
14/7 PIZZO CALABRO – MESSINA 91 km
15/7 MESSINA – BARCELLONA PG 44 km
16/7 BARCELLONA PG – CAPO D’ORLANDO 52 km
17/7 CAPO D’ORLANDO – CEFALU’ 81 km
18/7 CEFALU’ – PALERMO 74 km
19/7 PALERMO – Chiusura evento


Conclusioni
L’attentato in cui morirono Paolo Borsellino e la sua scorta compie 25 anni. La sua agenda rossa non è mai stata ritrovata. C’è un Paese che non ha dimenticato e vuole raccontare, ricordare e riflettere su quello che è successo. Il 25 giugno 2017 una ciclostaffetta è partita da Milano portando con sè un’agenda rossa che attraverserà l’Italia, si riempirà di testimonianze, storie e persone. Raggiungerà Palermo il 19 luglio 2017 e verrà consegnata a Salvatore Borsellino che, in tutti questi anni, non ha mai smesso di lottare.


NELLA FOTO LA CICLOSTAFETTA IN PUGLIA BARI SPIAGGIA DI PANE E POMODORO
http://wp.me/p83ry9-98t
(Video di Lina de Virgilio)



 

 

 

IL PROGETTO
Perché

L’agenda rossa del magistrato Paolo Borsellino è sparita misteriosamente subito dopo l’attentato di stampo mafioso del 19 luglio 1992 in cui lui perse la vita. Un documento importante che conteneva appunti, nomi e forse rivelazioni sulla strage di Capaci in cui morì Giovanni Falcone.
Che fine avrà fatto? Cosa c’era scritto? Chi ce l’ha?
Tutta l’Italia se l’è chiesto e se lo chiede ancora perché a queste domande non sono mai state date risposte.
L’AGENDA RITROVATA, per commemorare il venticinquesimo della morte di Paolo Borsellino e della sua scorta, si propone di dar vita ad un libro rosso che viaggerà di regione in regione, testimoniando che c’è un’Italia che non ha dimenticato e che vuole ricordare e raccontare quel che è successo.

Come si svolgerà

L’AGENDA RITROVATA attraverserà lo stivale sulle ruote di una bicicletta, percorrerà terreni scomodi, accidentati e tortuosi. Con una macchina sarebbe stato troppo semplice: ci vogliono fatica, impegno e determinazione per portare avanti delle idee e pedalare richiede tutte queste cose.
Un cammino fatto a tappe durante il quale
L’AGENDA RITROVATA percorrerà l’Italia e, come un testimone, passerà di mano in mano fino ad arrivare in Sicilia dove ci sarà la tappa conclusiva, il 19 luglio 2017.

Chi vuole coinvolgere

Chi si occuperà di passare il testimone regione per regione? Associazioni culturali, librerie indipendenti, teatri, cittadini comuni, qualunque realtà culturale e sociale che voglia aderire all’iniziativa.
Dovranno organizzare un evento durante il quale, attraverso concerti, spettacoli teatrali, letture, proiezione di film, balli, feste o qualunque altra forma di espressione, si comunichi l’iniziativa L’AGENDA RITROVATA (da dove parte, che scopo ha e dove vuole arrivare) e si rifletta sui temi della legalità, della giustizia e della lotta alla mafia.
A conclusione dell’evento, l’agenda rossa raccoglierà commenti e pensieri di coloro che hanno partecipato (ciclisti, pubblico, musicisti, attori, scrittori e chiunque altro sostiene l’iniziativa) e proseguirà verso la tappa successiva.

Il progetto editoriale

Gianni Biondillo e Marco Balzano hanno coinvolto una rosa di scrittori, rappresentanti di alcune regioni italiane che verranno visitate durante la ciclostaffetta, che partendo da suggestioni legate al mistero che accompagna l’agenda rossa daranno vita ad un’antologia di racconti: Helena Janeczek (Lombardia), Carlo Lucarelli (Emilia–Romagna), Vanni Santoni (Toscana), Alessandro Leogrande (Lazio), Diego De Silva (Campania), Gioacchino Criaco (Calabria) ed Evelina Santangelo (Sicilia).
La casa editrice Feltrinelli pubblicherà a breve questa antologia che rimarrà come memoria letteraria de L’AGENDA RITROVATA. Verrà presentata e messa in vendita durante lo svolgimento della ciclostaffetta.

L’Orablù

L’Orablù è ideatrice e promotrice del progetto L’AGENDA RITROVATA e si occuperà attraverso il suo ufficio stampa e con vari aggiornamenti sul sito di dare informazioni, di coordinare le attività dei diversi soggetti e di documentare il viaggio dell’agenda. A garanzia del successo dell’iniziativa, l’associazione ha individuato dei ciclisti che percorreranno il tragitto per intero e che saranno il punto di riferimento per tutti coloro che volessero aggregarsi solo per alcuni tratti.
È stato stilato anche un calendario e un itinerario della ciclostaffetta.

Partecipano al progetto

Le agende rosse
Il Movimento delle Agende Rosse, nato per volere di Salvatore Borsellino nel 2007, è costituito da cittadini che agiscono perché sia fatta luce sulla strage di via D’Amelio.
Il movimento e Salvatore parteciperanno al progetto L’agenda rItrovata mettendo a disposizione, per eventi e/o ospitalità dei partecipanti alla staffetta ciclistica, le numerose sedi presenti sul territorio italiano e intitolate a personaggi che sono morti per nobili ideali: Verità e Giustizia.

Radio Popolare
Radio Popolare di Milano partecipa all’iniziativa come media partner: ci aiuterà a definire le associazioni o coloro che organizzeranno gli eventi  lungo il percorso a tappe dell’agenda, lancerà una campagna di adesione all’iniziativa per tutti quei cicloamatori che volessero unirsi alla staffetta ciclistica insieme ai ciclisti, commenterà in diretta la tappa iniziale e quella finale, seguirà il viaggio con trasmissioni ad hoc e/o collegamenti quotidiani.

FIAB
La FIAB, Federazione Italiana Amici della Bicicletta, con sedi in tutta Italia, si occuperà di attivare le sedi territoriali per supportare la ciclostaffetta.

Contatti
agendaritrovata@orablu.com

UFFICIO STAMPA
Alice Brioschi 347 683 6118

RESPONSABILI PROGETTO
Walter Palagonia 347 831 3611
Giancarlo Pasquali 334 636 9597
Barbara Marelli 349 256 6494


Crescenza Caradonna 88x31

Annunci

One thought on “L’AGENDA RITROVATA per commemorare il venticinquesimo della morte di Paolo Borsellino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...