Presentazione libro: “Favole Lucane”



FB_IMG_1502195716248_1502200483663


 articolo di Crescenza Caradonna


Presentazione libro: “Favole Lucane”

Presentazione libro:
“Favole Lucane” di Manlio Triggiani
Illustratrice la pittrice Clara De Cristo
Presentazione Evento Eugenio Scardaccione
Editore Gino Dato della Progedit

 

16472799_1833140236966733_7615999542346028347_n.jpg

VIDEO DI Crescenza Caradonna
Presso la Libreria Quintiliano a Bari

 

 

 

 

Una presentazione eccellente bravi tutti : l’autore Manlio Triggiani, la pittrice illustratriceClara De Cristo, Eugenio Scardaccione saggio presentatore, l’editore Gino Dato e l’elegante ospitalità di La Libraia.
Una serata all’insegna della cultura  presso la Libreria Quintiliano a Bari ieri o3 febbraio 2017 si è svolta la presentazione del libro di Manlio Triggiani :
FAVOLE LUCANE”.
Presente un folto pubblico attento  e competente che ha ascoltato con interesse la presentazione a cura di Eugenio Scardaccione.

Il libro è stato per me una piacevole sorpresa in quanto le  favole così ben raccontate dall’autore sono godibili sia dal punto letterario che visivo grazie alla pittrice Clara De Cristo che ne ha illustrato ogni singola favola narrata con tavole altamente artistiche ma accattivanti anche per i lettori più piccoli.
Tutte le scuole dovrebbero adottare questo bel libro, in quanto sono narrate favole che hanno ognuna una morale ben precisa, a volte allegra altre triste, ma che inducono tutte ad una riflessione intima e profonda che va ben oltre il racconto.

di Crescenza Caradonna


POESIE DI RIFLESSIONE 


 

“Gli occhi di Lele”

Attraverso i tuoi occhi
spade taglienti che trafiggono il cuore
neri come olive della tua terra madre
quelle zolle ora ti hanno accolto
in un tenero abbraccio eterno,

gli occhi di Lele
s’incrociano nei miei
le lacrime copiose accordi melodiosi d’amore,
irrorano l’arido suolo dove un bianco fiore sta sbocciando,

tutto è metamorfosi
tutto in armonia con madre natura
che tutto trasforma e niente cancella,

una preghiera s’alza sul quel tenero bocciolo
mentre volgo il mio sguardo lontano nell’azzurro cielo
seguendo il volo di una eterea farfalla
che si libra impalpabile verso il luminoso globo solare
portando con se quegli occhi neri divenuti
energia universale di vita infinita.
@2016inedita
Crescenza Caradonna

“L’essere umano”

Scompiglio inquieto
fisso nella memoria
mosso demagogo conservatore

lesta miseria di un timoroso ingente intelletto
ricchezza appuntita di un tardo disagio
fermo nel commosso concitato divenire

in subbuglio movimento
riservato nell’avere di una improbabile quiete

è l’essere umano
scosso arruffapopolo di una anelata vita
alabarda solerte aligero volante di neghittosità.
Crescenza Caradonna@
Inedita2015

Articolo correlato su:
“Favole Lucane”alla Libreria Quintilliano


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...