IL BUONGIORNO_di Crescenza Caradonna



14731122_1441436249217284_1607869435088552785_n


 

IL BUONGIORNO di CRESCENZA CARADONNA


evidenza-notizie-estere-640x400


Notizie

BARI – Il Cordoglio del sindaco Decaro per la scomparsa dell’On. Salvatore Tatarella

CANADA – Sei persone sono state uccise in una sparatoria nella moschea di Quebec City, in Canada. I feriti sono otto. Due persone sono state arrestate.  Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha definito l’attentato “un attacco terroristico contro i musulmani”, sottolineando che e’ “straziante vedere una simile violenza insensata”.

Yangui ha detto che la sparatoria è avvenuta nella sezione maschile della moschea, che le vittime sono tutte di sesso maschile e di temere che ci possano essere dei bambini. Il presidente del Centro ha aggiunto che non si trovava nella moschea al momento dell’attacco ma ha potuto fornire alcuni dettagli che gli sono stati raccontati da persone che hanno assistito alla sparatoria. Un gruppo stimato tra le 60 e le 100 persone si trovava verosimilmente all’interno del centro.

USA – Trump: non è bando a musulmani, visti tra 90 giorni. Sedici 16 procuratori generali contro neopresidente
I giudici: ‘Libertà religiosa principio fondamentale Usa’

RUSSIA – In Russia picchiare moglie e figli non sarà più un reato Via libera della Duma alla depenalizzazione delle violenze domestiche. Declassate a illecito amministrativo, solo 3 voti contrari

BARI – “Siccome questa posizione è insostenibile, si può perfino arrivare alle carte bollate per obbligarlo a fare il Congresso”. Lo ha detto, parlando di Matteo Renzi, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), intervistato da Lucia Annunziata nel corso della trasmissione ‘In 1/2 ora’. “Io – ha aggiunto – consiglio vivamente al segretario di iniziare immediatamente la procedura per il congresso perchè se non lo fa è in una tale difficoltà politica che rischia di uscirne assolutamente azzerato come soggetto legittimato a guidare il partito”. “Quindi – ha rilevato Emiliano – prima cominciamo meglio è”.

Emiliano ha poi spiegato che “se Renzi non ci dà un segnale rapidamente, cominciamo a raccogliere le firme tra i militanti del partito che non vogliono vedere il partito esplodere in mille pezzi nella dialettica tra Renzi e D’Alema”. “La raccolta delle firme – ha precisato – penso si possa cominciare a fare anche in settimana”. Quanto alle parole pronunciate ieri da D’Alema, che ha paventato una possibile scissione qualora si vada a elezioni senza avere prima celebrato il congresso Pd, Emiliano ha detto di non credere che “D’Alema abbia intenzione di avviare personalmente una scissione, tant’è che ha adoperato un termine diverso: ha detto ‘liberi tutti'”. “Significa – ha spiegato Emiliano – che il suo tentativo da sinistra di ricostruire le ragioni di un Pd che non trascuri questa tradizione politica, fallisce. E dopodiché noi ci dobbiamo trovare un sistema per riportare gli italiani a poter votare per un soggetto che corrisponda al progetto originario del Pd”. “Io – ha rilevato il governatore pugliese – escludo che Renzi possa prendere il suo partito e suicidarlo in una ipotesi nella quale, come se fossimo in un piccolo Comune, fa uno strappo e va avanti. Poi gli altri del Pd fanno una lista civica, fanno confusione”. “Di solito – ha aggiunto – in questo caso vince la destra o il M5S. E noi facciamo la figura di quelli che per tutelare noi stessi sacrifichiamo l’interesse comune”. “Non posso pensare – ha concluso – che Renzi arrivi a questo”. (ANSA)


FRANCAVILLA FONTANA (BRINDISI), 24 GEN – Un uomo di 79 anni, Rocco Bellanova, ha ferito gravemente al volto con un colpo d’arma da fuoco sua moglie 78enne, durante una lite scoppiata nella casa dei coniugi a Francavilla Fontana, pare per motivi di gelosia. Secondo i primi accertamenti, l’arma usata sarebbe un fucile. Sull’accaduto indagano i carabinieri che ora stanno interrogando l’uomo che è stato portato in caserma. La donna è ricoverata in ospedale con riserva di prognosi.

Questo episodio di giorni fa continua a far riflettere che casi come questi ormai sono quotidianamente sulla cronaca dei giornali e le vittime sono quasi sempre donne di ogni età e rango sociale.
Maltrattate, ferite, umiliate le donne devono avere il coraggio di denunciare perché in molti casi è l’unica arma vincente per punire questi loschi individui che nelle loro quattro mura domestiche esercitano un potere violento che non hanno.

di Crescenza Caradonna


Annunci

One thought on “IL BUONGIORNO_di Crescenza Caradonna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...