ULTIMA ORA


14731122_1441436249217284_1607869435088552785_n



ULTIMA ORA 

 

LECCE-
Precipita ultraleggero, due feriti gravi a poca distanza dall’aeroporto di Lecce-San Cataldo Un aereo ultraleggero, per cause in corso di accertamento, è precipitato durante la fase di atterraggio in un campo, a pochi metri di distanza dall’ aeroporto ‘Lepore’ di Lecce-San Cataldo. Due uomini sono rimasti gravemente feriti, uno dei quali è in fin di vita. Entrambi sono stati trasportati all’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce.

Le due persone rimaste gravemente ferite dopo che l’aereo ultraleggero a bordo del quale si trovavano è precipitato nei pressi dell’aeroporto civile Lecce-Lenore sono residenti entrambi a Brindisi e sono componenti dell’Aeroclub della stessa città. Si tratta di Massimiliano Bottallo, di 46 anni, e Oreste Adriani, di 69 anni, quest’ultimo nativo di Roma, rispettivamente consigliere e direttore dell’Aeroclub Brindisi. Sono ricoverati al Vito Fazzi di Lecce in prognosi riservata pluritraumatizzati. Sono molto critiche soprattutto le condizioni di Bottallo che ha riportato un grave trauma cranico e fratture multiple. É ricoverato nel reparto di rianimazione. Il velivolo, un Pro.Mecc Freccia monoelica, costruito in Salento, a Corigliano d’Otranto, è stato sequestrato dai carabinieri su disposizione della Procura di Lecce. Da quanto è dato di sapere, si tratta di un velivolo nuovo che i due stavano provando. Si sospetta che l’avaria tecnica alla base dell’atterraggio di emergenza sia stata causata dal malfunzionamento dell’elica (ANSA)

BARLETTA-
Cadavere senza tetto trovato in casolare a Barletta, forse un malore. Disposta l’ autopsia
Il cadavere di un uomo è stato trovato all’interno di un casolare fra il lungomare “Pietro Mennea” e via Mura del Carmine, a Barletta, nei pressi di Piazza Marina. Si tratta di un senzatetto del posto, di circa 50 anni.

mare-barletta.jpg
Sul corpo non sono evidenti segni di violenza e, da una prima ispezione cadaverica, pare che l’uomo sia morto per un infarto.

SARONNO (VARESE) –

Morti in corsia, gli indagati sono 15 alcuni medici si sono avvalsi della facoltà di non rispondere


Sono quindici gli indaganti nell’inchiesta su presunte morti sospette all’ospedale di Saronno (Varese). Lo ha confermato il Procuratore Capo della Repubblica di Busto Arsizio (Varese) Gianluigi Fontana, che ha tuttavia precisato che una delle 15 posizioni potrebbe essere stralciata. Si tratta di una parente di Laura Taroni, l’infermiera arrestata, accusata di omessa denuncia. Gli altri indagati sono il vice-primario del pronto soccorso Leonardo Cazzaniga, la sua compagna e infermiera Laura Taroni (entrambi arrestati e accusati in concorso della morte per avvelenamento da farmaci del marito della Taroni e, solo Cazzaniga, di altri quattro decessi in ospedale) e altri undici medici, indagati a vario titolo per omessa denuncia, favoreggiamento e falso ideologico. Oggi gli indagati Nicola Scoppetta, primario del pronto soccorso, e Fabrizio Frattini, medico anestesista responsabile dell’unità di emergenza urgenza dell’ospedale di Saronno (Varese), si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

USA – Una mamma è stata rapita mentre faceva jogging è tornata a casa dopo 22 giorni: era finita nella rete di un gruppo di trafficanti del sesso

images-2

 

GOSSIP-
Anna Tatangelo sul red carpet del film di Natale: lo spacco sul décolleté  è vertiginoso: Gigi D’Alessio si crogiola accanto alla compagna lusingato dalle attenzioni suscitate dalla scollatura e non batte ciglio sorridendo ai paparazzi compiaciuto…contento lui!

 


 

14657391_1420509134643329_7173136876532228085_na cura di Crescenza Caradonna


 

Annunci

One thought on “ULTIMA ORA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...